Chi sono

Uno specchio attraverso
cui riconoscerti

Sono Adriana Alfano e mi occupo di fotografia maieutica.
Cosa vuol dire?
Mi servo della fotografia per avere cura di chi vuole riscoprire se e l’immenso valore che porta dentro.

Considero la fotografia uno strumento di esplorazione di se stessi, di costruzione dell’identità personale, di empowerment che di riflesso diventa il mezzo per raccontare l’umanità in tutte le sue fragilità, vulnerabilità e contraddizioni.

Ho creato Arcantico perché sia un luogo protetto, uno spazio autoriparatore in cui trovare armonia nel caos, nel quale ci si possa riconoscere e sperimentare un modo nuovo di percepire se stessi e la realtà.

Il mio approccio si basa da una parte sull’attenzione all’interiorità e al processo d’introspezione necessario per venire alla luce; dall’altra, sulla modalità documentaristica nel trasmettere la spontaneità e la quotidianità.

Sono Adriana Alfano e mi occupo di fotografia maieutica.
Cosa vuol dire?
Mi servo della fotografia per avere cura di chi vuole riscoprire se e l’immenso valore che porta dentro.

Considero la fotografia uno strumento di esplorazione di se stessi, di costruzione dell’identità personale, di empowerment che di riflesso diventa il mezzo per raccontare l’umanità in tutte le sue fragilità, vulnerabilità e contraddizioni.

Ho creato Arcantico perché sia un luogo protetto, uno spazio autoriparatore in cui trovare armonia nel caos, nel quale ci si possa riconoscere e sperimentare un modo nuovo di percepire se stessi e la realtà.

Il mio approccio si basa da una parte sull’attenzione all’interiorità e al processo d’introspezione necessario per venire alla luce; dall’altra, sulla modalità documentaristica nel trasmettere la spontaneità e la quotidianità.

Arcantico

Già dal suo nome, Arcantico segna il passaggio dallo sconosciuto al conosciuto. I segreti dentro di noi si trasformano in inni di celebrazione grazie alla fotografia che si fa strumento, regge e sorregge. Qui si fanno viaggi di senso alla scoperta di ciò che è nascosto e che poi finalmente diventa armonia e canto.

La mia storia

Arcantico nasce da una crepa.
Educatrice specializzata nella relazione d’aiuto in contesti di vulnerabilità e di povertà e Counselor sistemico relazionale, nel 2012 ho lasciato il mio lavoro nel sociale per lavorare come fotografa in costiera amalfitana, occupandomi di destination weddings.

Poi una crisi familiare, una separazione dolorosa e il bisogno di ritrovare il mio significato.

Ho abbandonato il mio lavoro alla ricerca di una nuova antica Adriana.
Sentivo il bisogno di affermare la mia identità, per la prima volta, senza rispecchiarmi in quella di qualcun altro. Così mi sono ritrovata a fotografarmi, di nuovo. Grazie all’incontro con Cristina Nuñez e con lo SPEX (The Self Portrait Experience) ho potuto cogliere in pieno il potere riparatore di quel mio gesto, che non cercava più solo l’estetica, ma la verità. Sono diventata facilitatrice del metodo SPEX e oggi mi occupo di divulgare qui in Italia la forza trasformativa della fotografia e dell’autoritratto, in ambiti pubblici e privati, nell’ottica di un’arte che si fa artivismo.

La fotografia maieutica

La fotografia maieutica è un’esigenza. Mi permette di unire alla fotografia l’approccio psicologico scaturito dalla mia formazione.

La fotografia maieutica è una conseguenza. Penso lo scatto come il risultato di un processo evolutivo e creativo.

La fotografia maieutica è uno strumento. Mi dà la possibilità di dare spazio all’introspezione psicologica e all’ autenticità oltre che alla pura costruzione estetica.

Il mio lavoro
si divide in 4 ambiti:
arcantico-service-03

Ritratto maieutico

un’indagine intimista di sé che attraverso un processo creativo e maieutico ci restituisce delle immagini di noi

arcantico-service-03

Reportage maieutico

percorso esperienziale orientato a costruire la propria narrazione autobiografica, con foto e video, anche in ottica di personal branding

arcantico-service-03

Reportage per non profit

foto e video per progetti sociali di associazioni e ONG impegnate nei paesi in via di sviluppo

arcantico-service-03

Workshop SPEX

Workshop rivolti a privati, aziende e istituzioni (scuole, carceri, comunità e centri riabilitativi ed educativi) in cui uso la fotografia e l’autoritratto come strumento di narrazione autobiografica per elaborare vissuti e tematiche

Riscopriti, come non è ancora successo.

Compila il Form